reverse engineering

L’ingegneria inversa o reverse engineering consiste nell’analisi dettagliata del funzionamento, della progettazione e dello sviluppo di un oggetto, al fine di realizzarne uno nuovo che mantenga le caratteristiche di quello di partenza, migliorandone l’efficienza. Il processo si compone principalmente di due fasi: acquisizione e trasformazione. Si parte dalla digitalizzazione dell’oggetto, utile sia ai fini di un controllo dimensionale che per la prototipazione rapida, fino alla rielaborazione e alla ricostruzione parametrica per modificarne e migliorarne caratteristiche e prestazioni.

reverse engineering

L’ingegneria inversa o reverse engineering consiste nell’analisi dettagliata del funzionamento, della progettazione e dello sviluppo di un oggetto, al fine di realizzarne uno nuovo che mantenga le caratteristiche di quello di partenza, migliorandone l’efficienza. Il processo si compone principalmente di due fasi: acquisizione e trasformazione. Si parte dalla digitalizzazione dell’oggetto, utile sia ai fini di un controllo dimensionale che per la prototipazione rapida, fino alla rielaborazione e alla ricostruzione parametrica per modificarne e migliorarne caratteristiche e prestazioni.

scansione 3d

Attraverso scanner ad alta risoluzione, siamo in grado di acquisire tridimensionalmente geometrie e superfici di un oggetto. Partendo da un prototipo o da parti specifiche delle quali si vogliono effettuare particolari analisi, è possibile ottenere non solo le misure esatte dell’oggetto, ma anche la digitalizzazione di tutte le sue parti.

scansione 3d

Attraverso scanner ad alta risoluzione, siamo in grado di acquisire tridimensionalmente geometrie e superfici di un oggetto. Partendo da un prototipo o da parti specifiche delle quali si vogliono effettuare particolari analisi, è possibile ottenere non solo le misure esatte dell’oggetto, ma anche la digitalizzazione di tutte le sue parti.

reverse engineering

Una volta acquisite le geometrie dell’oggetto, siamo in grado di rielaborare la nuvola di punti ottenuta in entità parametriche, così da poter generare un file 3D che potrà essere ulteriormente elaborato e modificato per il successivo sviluppo, per la produzione o per la realizzazione di un nuovo prodotto che si interfacci con esso.

reverse engineering

Una volta acquisite le geometrie dell’oggetto, siamo in grado di rielaborare la nuvola di punti ottenuta in entità parametriche, così da poter generare un file 3D che potrà essere ulteriormente elaborato e modificato per il successivo sviluppo, per la produzione o per la realizzazione di un nuovo prodotto che si interfacci con esso.

controllo dimensionale

Tale analisi permette di ottenere un riscontro diretto tra un oggetto e il corrispondente modello CAD di partenza. Ciò è di particolare importanza per gli ambiti di controllo qualità, per quantificare eventuali e per poter individuare aree da correggere o sulle quali apportare migliorie. Si tratta del sistema più usato dalle case automobilistiche per il controllo qualità dei pezzi stampati a iniezione.

controllo dimensionale

Tale analisi permette di ottenere un riscontro diretto tra un oggetto e il corrispondente modello CAD di partenza. Ciò è di particolare importanza per gli ambiti di controllo qualità, per quantificare eventuali e per poter individuare aree da correggere o sulle quali apportare migliorie. Si tratta del sistema più usato dalle case automobilistiche per il controllo qualità dei pezzi stampati a iniezione.

hai bisogno di ulteriori informazioni?
Scrivici attraverso il form di contatto sottostante, sarai ricontattato nel minor tempo possibile!